Se volete cimentarvi ai fornelli, ecco la ricetta tradizionale per fare le tagliatelle al Ragù.
Tagliatelle per 4 persone

Per la pasta:
450 grammi di tagliatelle
Parmigiano Reggiano
Sale per l’acqua della pasta

Per il ragù:
25 grammi di burro
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 piccola cipolla gialla tritata
1 carota piccola, tritata
1 costa di sedano tritata
1 cucchiaio di aglio tritato
1 etto di macinato di vitello
1 etto di macinato di maiale
1 etto di macinato di manzo
700 grammi di passata di pomodoro
½ bicchiere di vino bianco
1/2 tazza di brodo di pollo o manzo
Sale quanto basta

In una pentola dal fondo spesso sciogliere il burro con l’olio d’oliva, a fuoco medio. Aggiungere la cipolla e cuocere, mescolando frequentemente, finché la cipolla diventa trasparente, circa 5 minuti. Aggiungere la carota, il sedano e l’aglio e soffriggere per circa 2 minuti, in modo che le verdure appassiscano.
Sbriciolare il vitello, la carne di maiale e quella di manzo nella pentola. Insaporire con il sale. Ridurre il fuoco al minimo e cuocere, mescolando frequentemente, fino a quando la carne non ha fatto fuoriuscire i suoi grassi e prende colore, circa 5 minuti. Eliminare una parte dei grassi liberati, ma lasciarne abbastanza per coprire il fondo della pentola.
Alzare la fiamma e sfumare col vino. Cuocere, mescolando di tanto in tanto, finché il vino non è evaporato, circa 6 minuti.
Ridurre quindi la fiamma al minimo, aggiungere la pasta di pomodoro e mescolare frequentemente per 20 minuti. Aggiustare di sale e pepe. Unire il brodo e regolare il calore, in modo da far sobbollire il sugo. Cuocere a fuoco lento finché il brodo non si è ridotto, ma la salsa è ancora liquida, circa 45 minuti. Assaggiare, aggiustare con le spezie se necessario e rimuovere dal fuoco.

Per la pasta:
Portare ad ebollizione una pentola capiente piena d’acqua. Quando l’acqua bolle, salarla con sale grosso e aggiungere la pasta. Cuocere qualche minuto in meno rispetto alle istruzioni indicate sulla confezione se usiamo le tagliatelle secche, o fino a quando la pasta sale in superficie nel caso in cui siano fresca.
Quando la pasta è pronta, scolatela, conservando una piccola quantità di acqua di cottura. Trasferite immediatamente nel saltapasta e saltatela con il ragù perché assorba il sugo. Se necessario, aggiungere una piccola quantità di acqua di cottura, per allentare la salsa e ultimare la cottura.
Servire subito con una grattugiata di Parmigiano Reggiano.
Buon appetito!